Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Contatti

Partito Democratico Moiano
Via A. Marchini, 24/26 - Moiano
06062 - Città della Pieve (Pg)
Tel./Fax +39 0578.294534
e-mail: web@pdmoiano.it

 

Scrivi al Circolo: info@pdmoiano.it oppure circolo@pdmoiano.it

Accesso alla webmail (solo per i titolari della casella di posta nome.cognome@pdmoiano.it)

 


Visualizzazione ingrandita della mappa 

Strumenti personali

Partito Democratico Moiano (Perugia)

Il portale del Partito Democratico di Moiano (Perugia). Se ti registri al sito potrai accedere a sezioni riservate, inserire commenti e proporre contenuti.

Primarie delle idee in Umbria, l'idea di Leonelli.

10646968_366146216872970_2007852461552814604_n.jpg“Che storia, il futuro”. E’ questo lo slogan che il Partito Democratico dell’Umbria ha scelto per la mobilitazione che sabato e domenica porterà nelle piazze della regione le “primarie delle idee”. Gazebo e banchetti saranno allestiti in molte città, con l’obiettivo primario “di valorizzare la partecipazione dei cittadini – ha spiegato il segretario regionale Giacomo Leonelli – perché portino il loro contributo di idee e affinché facciano lo sforzo di aderire al Pd e mettere un mattoncino per la costruzione di un progetto comune”. Ai banchetti, allora, si troverà materiale informativo sull’attività del governo Renzi, si potrà rispondere a un questionario elaborato ad hoc sulle criticità e sui punti di forza della regione, sulle priorità per il futuro, sul ruolo del Pd per il cambiamento, ci si potrà tesserare al Partito Democratico. “Siamo orgogliosi – ha aggiunto il segretario – di promuovere questo esperimento, con cui sfidiamo i nostri elettori a scendere nell’arena politica insieme al Pd e a dare un contributo al suo rilancio sul territorio. Abbiamo bisogno di energie nuove, di cambiare, di rinnovare e di dire basta a scelte di conservazione”. “In questi anni – ha detto Leonelli – si è indebolito un sentimento tra il Pd e i suoi elettori, si è prodotta una frattura orizzontale tra la classe dirigente e i cittadini”. Lo testimonia, secondo il segretario, “il successo di Renzi alle primarie 2012, quando tutto il gruppo dirigente era schierato contro la sua candidatura”; ma anche “l’enorme differenza tra il dato europeo e quello delle amministrative alle elezioni di maggio”. Segno che “il Pd come articolato a livello locale va cambiato”. “Non possiamo far finta che non sia successo nulla – ancora Leonelli – ma mi preoccupa quella parte del gruppo dirigente che non fa i conti con la richiesta di cambiamento che ci arriva dai cittadini”.
Ecco perché la mobilitazione del Pd Umbria si sviluppa e si amplifica oltre i gazebo, anche in vista delle regionali di marzo, passando attraverso “innovazione dei contenuti e del modo di fare politica”. A partire dal nuovo sito del Pd Umbria (www.pdumbria.it), rinnovato nella veste grafica oltre che nei contenuti e nell’accessibilità. A Alessia Dorillo, responsabile comunicazione della segreteria regionale, il compito della presentazione nel corso della conferenza stampa di stamane. “E’ un sito – ha detto – con cui raccontiamo il nuovo corso del Pd, fruibile da tutti i dispositivi, in cui troviamo tutti gli argomenti legati all’attività dei democratici in un unico contenitore. Tutte le pagine hanno un aggancio con facebook e twitter, ci sono sezioni dedicate alle federazioni, agli intercomunali, ai dipartimenti”.
Prosegue, poi, a ritmo serrato l’agenda delle attività. A fine settembre verrà presentato un progetto sulle partecipate, “un tema da affrontare seriamente, per cui abbiamo necessità di ribaltare il piano”. A metà ottobre sarà pronto il Piano del lavoro. Saranno calendarizzati incontri nei circoli e nei territori, oltre che, ovviamente, con i sindacati e le associazioni di categoria, a partire dalle associazioni giovanili, per costruire una proposta per l’Umbria. “Non serve chiuderci nei gruppi dirigenti – parola di Leonelli – ma un dibattito serio e approfondito sui contenuti”. A valle di questo percorso arriverà il ragionamento sulle candidature per le regionali.
La conferenza stampa di presentazione della mobilitazione ha rappresentato l’occasione per dare ufficialità alla nomina di Matteo Burico a responsabile organizzazione. Burico subentra a Gionata Moscoloni, che rimarrà in segreteria senza incarico dopo la nomina ad assessore al Comune di Marsciano. “Stiamo dando vita – ha spiegato Leonelli – a una riarticolazione della segreteria e dei gruppi di lavoro, con un allargamento, sul modello di quanto accaduto a livello nazionale, alle minoranze”. “C’è un partito che cambia – ha sottolineato Burico – che ha bisogno di trasparenza, di apertura e di rilanciare la sua attività. Sentiamo la necessità di un partito strutturato, unito e che sia impegnato anche per l’unità del centrosinistra”. “Ripartiamo – allora – dai territori per accorciare la forbice tra il gruppo dirigente e gli iscritti e gli elettori del Pd, recuperiamo ruolo e centralità dei circoli, mettiamoli in rete”.
Sulla legge elettorale Leonelli ha poi ribadito la volontà del Pd di abolire il listino e introdurre la preferenza di genere. Sul numero di collegi “c’è una maggioranza della Direzione a favore del collegio unico, strumento utile a superare i localismi, non compatibili con il modello di regionalismo che vogliamo costruire”. “C’è poi – però – una posizione contraria, che è quella della federazione di Terni, di cui dobbiamo tener conto”. Ora la palla passa al consiglio regionale, dove si dovranno registrare le convergenze possibili.

La Festa de L'Unità di Moiano è terminata, grazie a tutti

Anche l'edizione 2014 della nostra Festa de L'Unità si è conclusa, ringraziamo tutti i volontari che si sono impegnati per la sua realizzazione e tutti i nostri graditissimi ospiti.

Lotteria di sottoscrizione: biglietti vincenti

Questi i numeri vincenti dei biglietti della Lotteria di sottoscrizione estratti domenica 31 Agosto. Ricordiamo che c'è tempo fino al 30 settembre 2014 per ritirare i premi.

Lotteria 2014 biglietti estratti.jpg

Il Pd del Trasimeno a Sandro Pasquali, neo Segretario

E' Sandro Pasquali il nuovo Segretario del Partito Democratico dell'unione intercomunale del Trasimeno. Il congresso, svolto Domenica 13 Luglio, presso la Casa del Popolo di Moiano ha messo fine al periodo di "reggenza" durato circa un anno e mezzo di Massimo Sepiacci, conseguente dalle dimissioni del precedente Segretario Alessandro Torrini.

Malgrado il periodo estivo, inconsueto per organizzare un congresso, era presente la quasi totalità dei 150 delegati delle unioni comunali degli otto comuni del Trasimeno (Città della Pieve, Paciano, Piegaro, Panicale, Castiglione del Lago, Magione, Passignano, Tuoro). Il neo Segretario avrà il compito, fin da subito, di riorganizzare, ed assicurare al Trasimeno una nuova e coordinata identità politica del Pd, anche in considerazione del rinnovato assetto istituzionale delle amministrazioni uscite dalle recenti elezioni.

Presenti al congresso, oltre ad amministratori e sindaci, volti vecchi e nuovi del partito, curiosi di capire fino a che punto il rinnovamento renziano possa modificare l'attuale stallo politico locale. Assente il segretario provinciale Dante Andrea Rossi, che si è limitato ad inviare dei formali saluti da Mario Bocerani e da Antonello Chianella della segreteria provinciale. Era presente invece il Segretario regionale Giacomo Leonelli, il quale oltre a salutare il neo segretario è intervenuto, apportando alla discussione le proprie considerazioni di indirizzo politico, riguardanti lo scenario politico-amministrativo regionale post elettorale.

Pd regionale: eletti i membri della direzione

Via libera alla composizione della Direzione regionale del Pd. Lunedì infatti l’assemblea del partito ha votato, e approvato, il pacchetto di nomi proposto dal segretario regionale Giacomo Leonelli. Nomi che rispecchiano i rapporti di forza decretati dalle primarie del 16 febbraio, quando per la segreteria si sfidarono Leonelli, Stefano Fancelli e Juri Cerasini. Entrambi fanno parte della direzione insieme, per citare alcuni altri nomi, all’ex segretario Lamberto Bottini, Antonello Chianella, il sindaco di Magione Giacomo Chiodini e quello di Terni Leopoldo Di Girolamo, la presidente Catiuscia Marini, il segretario provinciale Dante Andrea Rossi e così via. «Con l’approvazione di una specifica modifica statutaria, poi, il Pd umbro – spiega il partito – ha voluto aprire la massima assise regionale alla partecipazione di figure rappresentative della società civile, per esperienza e competenza, come il professor Polinori, il professor Antonio Bartolini, l’imprenditrice Bugiantelli, Anna Maria Principe, e al contributo di personaggi rappresentativi della storia politica regionale».

Organismo aperto Oltre ai membri di diritto e agli invitati permanenti, alle riunioni di una Direzione che alcuni nel partito giudicano non di alto profilo, saranno invitati il presidente della Commissione di garanzia Fausto Prosperini e Lorena Pesaresi, candidata umbra alle scorse elezioni europee. «Reputo molto positivo – dice Leonelli – che l’assemblea abbia approvato la mia proposta di rendere la Direzione un organismo aperto alla partecipazione di personaggi di primo piano della società umbra che non svolgono attività politica, accanto a figure che negli anni hanno avuto un ruolo importante nel panorama politico regionale e che hanno dato la loro disponibilità a portare un contributo. Ritengo che così si risponda a quanti ci chiedono un partito sempre più aperto e sempre meno autoreferenziale e che torni pienamente a dialogare con la società civile».

I membri Di seguito riportiamo i nomi dei membri della Direzione: Gregorio Alteri, Graziano Angeli, Stefania Bagnini, Cristina Proietti Barsanti, Antonio Bartolini, Sonia Berrettini, Michele Bettarelli, Erika Borghesi, Lamberto Bottini, Simona Brugnoni, Stefano Bucari, Cinzia Bugiantelli, Sara Cardoni, Pierluigi Castellani, Patrizia Cavalaglio, Juri Cerasini, Antonello Chianella, Giacomo Chiodini, Franco Ciliberti, Sandro Corradi, Sandro Corsi, Sauro Cristofani, Leopoldo Di Girolamo, Stefano Fancelli, Gianmarco Fanelli, Stefano Fanini, Stefania Fiorucci, Joseph Flagiello, Luca Gatti, Mara Gilioni, Edoardo Gobbini, Leonardo Grimani, Marco Vinicio Guasticchi, Stefania Latino, Giacomo Leonelli, Margherita Lezi, Valerio Marinelli, Catiuscia Marini, Catia Massetti, Daniela Mercorelli, Leonardo Miccioni, Piero Mignini, Valdimiro Orsini, Alessandra Pantella, Katiuscia Papi, Manuela Pasquino, Emanuele Pica, Francesca Pietrantozzi, Paolo Polinori, Feliciano Polli, Donatella Porzi, Anna Maria Principe, Cristiano Pucciarini, Alessandra Rossi, Dante Andrea Rossi, Francesco Rossi, Giovanni Rubini, Maurizio Salari, Serena Santagata, Sergio Sbarzella, Luca Secondi, Paolo Silveri, Paola Jole Spinelli, Pierluigi Spinelli, Salvatore Stella, Alberto Stramaccioni, Marco Tosti, Carlo Emanuele Trappolino, Francesca Valentini, Anna Maria Vallarelli, Rita Zampolini. (Umbria24)

Fausto Scricciolo è Sindaco di Città della Pieve: la giunta

Per Giovedì 12 Giugno, alle ore 16:00, è convocato il primo consiglio comunale del dopo elezioni. In quella sede verrà formalmente ufficializzata la nuova giunta che ho definito e comunicato all'indomani del voto. Come noto le recenti riforme prevedono, oltre ad una riduzione del numero dei consiglieri, anche una riduzione del numero degli assessori, con obbligo di parità di genere nelle nomine. Nel caso di Città della Pieve il consiglio comunale passa da 16 a 12 consiglieri e la giunta da 6 a 4 assessori.
Nella composizione sono quindi previste le seguenti deleghe:

  • Carmine Pugliese, assessore alla cultura e risorse umane;
  • Milena Mezzetti, assessore al turismo,
  • Barbara Paggetti, assessore alla formazione e servizi sociali,
  • Marco Cannoni, assessore al bilancio e vice-sindaco.

Manterrò invece con la carica di Sindaco le deleghe per ambiente e territorio.

Come si può notare non sono presenti assessori esterni avendo presenti tra gli eletti quelle caratteristiche di competenza che ho indicato prima del voto. Rammento che la rappresentanza consiliare di maggioranza, ha nelle sue fila, oltre ai citati assessori, anche Marcello Menicali, Fausto Chionne, Riccardo Rossi e Testa Lucia. Quest'ultima e stata scelta dagli stessi consiglieri come capo gruppo.

Vista la riduzione del numero degli assessori e le capacità presenti tra gli altri consiglieri è mia intenzione ricercare il coinvolgimento di tutti nell'espletamento delle varie attività. Penso in proposito ad ulteriori possibilità di coinvolgimento dei consiglieri in forme di collaborazione all'interno degli assessorati con compiti specifici su attività produttive, strutture assistenziali, interventi e manutenzione del patrimonio, politiche giovanili, associazionismo e sport.
Dopo l'insediamento e le fasi iniziali di naturale assestamento, in esecuzione del programma presentato, si avvierà anche il processo di costituzione ed organizzazione di quei tavoli, aperti al contributo di esperti, associazioni, e cittadini, per la progettazione e la programmazione della vita di comunità in ambiti come cultura, economia e sport.
Da giovedì inizierà il lavoro della nuova amministrazione. Sarà nostro impegno quello di rendere questa attività il più possibile nota e trasparente, ricercando sempre la più ampia partecipazione e coinvolgimento.

Fausto Scricciolo

Azioni sul documento